I batteri nello yogurt

LABORATORIO DI BIOLOGIA

TITOLO Osservazione microscopica a fresco di batteri presenti in un campione di yogurt
NOME Donatella COGNOME Ventoruzzo CLASSE 2^A DATA 28-02-15
IN GRUPPO CON Leonelli Ada e Lizotte Daniel Louis Hubert

OBIETTIVO Osservare i batteri presenti nello yogurt per studiarne la struttura. Imparare ad utilizzare il microscopio.
INTRODUZIONE TEORICA Il microscopio è uno strumento indispensabile per osservare le strutture cellulari che necessitano di essere ingrandite per essere studiate. Esistono diversi tipi di microscopio: ottico, elettronico a trasmissione ed elettronico a scansione.
I batteri sono microrganismi di piccolissime dimensioni che possono essere riconosciuti soltanto con il microscopio. Fanno parte del gruppo degli organismi procarioti ed unicellulari, cioè costituiti da una sola cellula priva di nucleo.
MATERIALI Ansa, becher, provetta, pipetta Pasteur, vetrino, vetrino copri oggetto.
STRUMENTI Microscopio.
SOSTANZE E REATTIVI Yogurt, acqua.
PROCEDIMENTO OPERATIVO Per osservare i batteri presenti nello yogurt, è necessario:

1. Prelevare con un’ansa una piccola quantità di campione di yogurt dal becher e trasferirla in una provetta riempita d’acqua per la sua metà;
2. Agitare la provetta fino a quando il miscuglio intorpidisce leggermente;
3. Lasciarla a temperatura ambiente per qualche minuto;
4. Prelevare con la pipetta Pasteur una goccia di sospensione e posizionarla al centro del vetrino;
5. Appoggiare il vetrino copri oggetto sul vetrino inclinandolo di 45° e trascinarlo da sinistra a destra in modo che la goccia venga distribuita completamente;
6. Osservare al microscopio con diversi obbiettivi.

OSSERVAZIONI E CONCLUSIONI Grazie alle funzioni del microscopio è stato possibile comprendere e studiare le strutture dei batteri vivi presenti nello yogurt. Essi si possono riconoscere come piccoli puntini sparsi nella sostanza. In base ai diversi obbiettivi utilizzati si hanno diverse percezioni, con quello che garantisce il maggiore ingrandimento è possibile distinguere i contorni dei batteri. L’esperimento è andato a buon fine e ci ha permesso il raggiungimento dell’obbiettivo.

Annunci

Rispondi

Effettua il login con uno di questi metodi per inviare il tuo commento:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...